Ott 26, 2022
107 Views
Commenti disabilitati su Unione Europea: gli stati membri
0 0

Unione Europea: gli stati membri

Written by

Attualmente sono 27 gli Stati Membri dell’Unione Europea. Prima della Brexit erano 28, ma la comunità ha intenzione di allargarsi ancora.

I sei Stati Fondatori

Per i primi anni la comunità europea, che inizialmente prende il nome di Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio, conta solo i suoi Sei Stati Fondatori come membri: Italia, Germania, Francia, Belgio, Lussemburgo, Paesi Bassi.

Dovettero passare 22 anni, dal 1951 (data della fondazione della Comunità Europea del Carbone e dell’Acciaio) al 1973, prima che i membri passassero da sei a nove.

1973 – tre nuovi Stati membri

Il 1° gennaio del 1973 tre nuovi stati entrano a far parte della comunità europea, che nel frattempo era passata dall’essere CECA a CEE. Sono Danimarca, Irlanda e Regno Unito. Gli Stati membri passano da sei a nove.

Non è un caso se la comunità inizia ad allargarsi proprio in questo periodo. La guerra araba-israeliana del ’73, infatti, causa problemi economici anche in Europa.

Inoltre, sempre in questo periodo, crollano alcune dittature che resistevano in Europa: in Grecia, Portogallo, Spagna. Ora che non ci sono più solamente gli Stati fondatori, ma anche stati membri esterni ai Sei, si tengono le prime elezioni dei deputati del Parlamento Europeo (1979).

Anni ’80 – Aria di cambiamenti

Negli anni ’80 si respira una nuova aria di cambiamenti in Europa, con il crollo di diversi regimi comunisti, a partire dalla Polonia.

Il 1° gennaio del 1981 la Grecia entra a far parte della Comunità Europea, diventando il decimo stato membro.

Il 1° gennaio del 1986 si aggiungono altri due stati membri: Spagna e Portogallo.

Il decennio finisce con un altro cambiamento fondamentale per l’Europa: il 9 novembre del 1989 cade il muro di Berlino. La Germania è di nuovo unita e anche quella che era la Germania dell’est entra a far parte della comunità europea.

Anni ’90 – tre nuovi stati membri

Gli anni ’90 iniziano con la disgregazione della Jugoslavia. Gli stati che si formeranno faranno negli anni successivi richiesta per entrare a far parte dell’Unione Europea.

Stati membri

Stati membri dell’Unione Europea attuali

Il 1° gennaio del 1995 entrano a far parte della comunità europea tre nuovi stati membri: Austria, Finlandia e Svezia.

2004 – la più grande espansione dell’Unione Europea

Il 1° maggio del 2004 aderiscono all’Unione Europea altri 10 stati membri: Repubblica Ceca, Estonia, Lettonia, Lituania, Ungheria, Polonia, Slovacchia, Slovenia, Cipro e Malta.

È la più grande espansione della comunità europea ed è anche l’evento che porrà definitivamente fine alla divisione dell’Europa come era avvenuta alla fine della Seconda Guerra Mondiale. Ora Europa centrale e Europa Orientale sono unite.

Nel frattempo anche Romania e Bulgaria fanno domanda per entrare a far parte dell’Unione Europa. Ciò avverrà il 1° gennaio del 2007.

2013 – 28 stati membri

Il 1° luglio del 2013 la Croazia entra a far parte dell’Unione Europea, diventando il 28esimo stato membro. È la massima espansione territoriale della comunità europea.

Brexit

Il Regno Unito esprime la sua volontà di uscire dall’Unione Europea. Con un referendum popolare avvenuto il 23 giugno 2016 vince il sì al 52%.

Brexit

Il 31 gennaio 2020 il Regno Unito esce dall’Unione Europea

Il 31 gennaio 2020 il Regno Unito esce ufficialmente dalla comunità. Gli Stati membri scendono a 27.

Stati candidati

Attualmente ci sono sette stati candidati a diventare futuri stati membri dell’Unione Europea e altri due che hanno presentato domanda.

La Turchia è candidata dal 1995. Tuttavia, i negoziati non sono stati per niente semplici e sono attualmente ancora in corso.

La Macedonia del Nord è candidata dal 2005, il Montenegro dal 2010, la Serbia dal 2012, l’Albania dal 2014. Moldavia e Ucraina hanno presentato la domanda il 23 giugno del 2022, a seguito del conflitto russo-ucraino. L’Unione Europea li ha inseriti nella lista dei candidati ma non seguirà percorsi preferenziali per accelerare il processo.

Nel frattempo altri due stati avevano presentato la domanda ma non sono attualmente nella lista dei candidati: Bosnia ed Erzegovina (nel 2016) e Georgia (nel 2022).

Article Tags:
·
Article Categories:
Geografia

Comments are closed.