Dic 13, 2023
36 Views
Commenti disabilitati su Sardegna
0 0

Sardegna

Written by

L’Italia è divisa in 20 regioni, ognuna delle quali con capoluogo, province e caratteristiche peculiari. Oggi vediamo la Sardegna, la seconda delle isole maggiori e una delle cinque regioni a statuto speciale.

Sardegna: introduzione

La Sardegna è una regione a statuto speciale che conta circa 1 milione e 600 mila abitanti. È la seconda delle isole italiane e del Mar Mediterraneo per estensione, ma è molto meno densamente popolata rispetto alla Sicilia.

Il nome Sardegna deriva dal latino Sardinia, ovvero terra dei Sardi. A differenza della Sicilia, quest’isola è rimasta molto più isolata dal resto del paese nel corso degli anni.

Confini

Essendo un’isola, la Sardegna non ha confini terreni, ma è circondata dal mare.

Sardegna

Sardegna cartina

A est confina con il Mar Tirreno, che la separa dall’Italia, a sud con il Canale di Sardegna, che la separa dall’Africa, a ovest con il Mar di Sardegna, che la separa dalla Spagna, e a nord con le Bocche di Bonifacio che la separano dalla Corsica (Francia).

Capoluogo e province

Il Capoluogo di regione è Cagliari.

Le province hanno subito vari cambiamenti negli ultimi anni. Attualmente nella regione ci sono sei province e 2 città metropolitane.

Le due città metropolitane sono Cagliari e Sassari, mentre le sei province sono: Nuoro, Oristano, Gallura, Ogliastra, Sulcis Iglesiente e Medio Campidano.

Sardegna: territorio (24.100,02 km2)

Il territorio è prevalentemente collinare (67,9%), mentre il 18,5% dell’isola è pianeggiante e il 13,6% montuoso. La costa è lunga 1900 km.

La zona interna dell’isola è quasi completamente collinare e montuosa, caratterizzata da numerosi altopiani. La maggior parte delle città e della popolazione si concentra lungo le coste. Queste ultime hanno caratteristiche molto diverse tra loro. Alcune sono basse e acquitrinose, altre alte e rocciose, con numerosi promontori e grotte.

L’unico lago naturale dell’isola è il lago di Baratz. I fiumi più importanti sono il Flumini-Mannu, il Tirso, il Coghinas e il Flumendosa.

L’isola è circondata da numerose isole e arcipelaghi: l’isola di Sant’Antioco, la maggiore, l’isola di San Pietro, l’isola dell’Asinara, l’arcipelago della Maddalena, ecc.

Clima

Il clima è mediterraneo, con estate calde e inverni miti.

Sardegna: storia e popolazione

La Sardegna è stata un punto di sbarco per diverse popolazioni di naviganti e commercianti. Solitamente si divide la storia dell’isola in tre periodi:

  • Periodo nuragico: i nuragici erano un popolo di guerrieri, navigatori, pastori e contadini. Sull’isola ci sono circa 7000 nuraghi.
  • Periodo giudicale: le istituzioni locali si riformano e nacquero quattro regni indipendenti.
  • Regno di Sardegna.
    Sardegna

    Nuraghe

Inizialmente la popolazione si concentrò sulle zone interne dell’isola. Oggi, invece, è concentrata principalmente sulle coste. Gli abitanti della Sardegna si chiamano sardi.

Sardegna: economia

Una delle attività più importanti dell’isola rimane, ancora oggi, la pastorizia, seguito dall’allevamento ovino e caprino e dalla produzione di latte e lana.

Sardegna

Turismo balneare

Il terreno non è particolarmente adatto, invece, all’agricoltura. Nonostante questo si producono comunque cereali, ortaggi, frutta, olive e uva.

Il settore dell’artigianato è molto importante e fondamentale, invece, è quello turismo, in particolar modo il turismo balneare, anche quello di lusso.

Bandiera e Stemma

La bandiera dell’isola di Sardegna è anche detta Bandiera dei Quattro Mori, proprio perché raffigura quattro teste di mori.

La bandiera è composta da una croce rossa su uno sfondo bianco: la Croce di San Giorgio. I quattro mori bendati sulla fronte rappresentano i quattro Re Saraceni sconfitti dagli aragonesi in Spagna.

Anche lo stemma della Sardegna è raffigura la Croce di San Giorgio e quattro mori bendati.

Article Tags:
· ·
Article Categories:
Geografia

Comments are closed.