Dic 15, 2023
65 Views
Commenti disabilitati su Abruzzo
0 0

Abruzzo

Written by

L’Italia è divisa in 20 regioni, ognuna delle quali con capoluogo, province e caratteristiche peculiari. Oggi vediamo l’Abruzzo, la Terra dei Pretuzi.

Abruzzo: introduzione

L’Abruzzo è una regione a statuto ordinario con circa 1 milione e 300 mila abitanti. Il nome della regione deriva da Aprutium, ovvero la Terra dei Pretuzi, un’antica popolazione che viveva in questa zona.

Confini

L’Abruzzo si trova nell’Italia centrale. Essa è bagnata ad est dal Mare Adriatico e confina a nord con le Marche, a sud con il Molise e a ovest con il Lazio.

Abruzzo

Abruzzo – Cartina

Capoluogo e province

Il capoluogo della regione è la città de L’Aquila. Le province sono 4, oltre a L’Aquila ci sono Chieti, Pescara e Teramo. I comuni, invece, sono 305.

Abruzzo: territorio (10.831,84 km2)

Il territorio è prevalentemente montuoso (65%). Il 34% del territorio è, invece, collinare e solamente l’1% è pianeggiante. L’1% di pianura è rappresentato esclusivamente dalla zona costiera, per un totale di 131 km. Le coste sono basse e sabbiose.

Abruzzo

Abruzzo

La maggior parte del territorio è occupato dall’Appenino Abruzzese. La regione ospita anche la vetta più alta di tutta la catena montuosa dell’Appenino: il Corno Grande, appartenente al massiccio del Gran Sasso, con i suoi 2912, seguito dal Monte Amaro, appartenente al massiccio della Maiella.

I fiumi principali sono il Liri-Garigliano, l’Aterno-Pescara, il Sangro e il Tronto.

Il lago più importante della regione è il Lago di Scanno. Il lago di Campotosto e il Lago di Barrea sono, invece, dei laghi artificiali.

Clima

Il clima è mediterraneo nella zona costiera, con estati calde e inverni miti.

Nelle zone collinari il clima è di tipo continentale e, sulle vette, essendo queste le più alte del centro sud Italia, diventa alpino.

Abruzzo: storia e popolazione

Inizialmente la regione era abitante da tante piccole popolazioni. A nord c’erano i Sabini e i Piceni. Nella zona centrale c’erano gli Equi e i Vestini. Mentre a sud c’erano i Marsi, i Peligni e i Frentani.

Questo fino all’arrivo dei romani, che sconfissero le popolazioni preesistenti e conquistarono il territorio.

Con la caduta dell’Impero Romano la regione passò in mano ai Longobardi prima, poi ai Franchi e, infine, ai Normanni.

L’Abruzzo entrò a far parte del Regno di Sicilia. Successivamente si susseguirono diverse popolazioni: gli Svevi, gli Angioini, gli Aragonesi, gli Spagnoli e i Borboni.

Nel 1861 arrivò la Spedizione dei Mille e la regione fu annessa al Regno d’Italia.

Inizialmente la popolazione si concentrava nelle zone interne della regione. A partire dalla metà del ‘900 c’è stata un’inversione di tendenza e la popolazione si è spostata maggiormente verso la costa.

Gli abitanti dell’Abruzzo si chiamano abruzzesi.

Abruzzo: economia

L’agricoltura viene praticata principalmente nelle valli e lungo la costa. Le principali produzioni sono grano, patate, barbabietola da zucchero, zafferano, liquirizia e uva.

L’allevamento è molto diffuso, principalmente di bovini e ovini. In questa regione fino a poco tempo fa veniva praticata la transumanza. Oggi solo pochi allevatori continuano questa pratica.

Le industrie più diffuse sono quella metalmeccanica, automobilistica, alimentare, trasporto e telecomunicazioni, chimica, del mobile, dell’artigianato e quella tessile.

Al lago di Bomba si produce energia elettrica grazie alla diga, mentre a Collarmele c’è un impianto di energia eolica.

Anche il turismo è molto importante, in particolare c’è il turismo balneare sulle coste in estate e quello invernale in montagna. Ma importante è anche il turismo naturalistico, al Parco Naturale del Gran Sasso e dei Monti della Laga.

Bandiera e Stemma

La bandiera dell’Abruzzo presenta lo stemma regionale al centro, su uno sfondo bordeaux dai bordi oro.

Abruzzo

Abruzzo – Bandiera

Lo stemma rappresenta il tricolore regionale, con il bianco a rappresentare le cime innevate, il verde le colline e l’azzurro il mare, per ricordare che la regione presenta tutti e tre i diversi panorami.

Article Tags:
·
Article Categories:
Geografia

Comments are closed.