Ott 5, 2022
104 Views
Commenti disabilitati su L’Iliade
0 0

L’Iliade

Written by

Tra i racconti epici più famosi e importanti troviamo l’Iliade, tradizionalmente attribuita a Omero. Si tratta di un poema epico in esametri dattilici, che narra gli eventi risalenti alla guerra di Troia.

“Cantami o Diva, del Pelide Achille l’ira funesta, che infinti addusse lutti agli Achei…”

Datazione del poema

L’Iliade viene tradizionalmente attribuita a Omero. È un’opera antica e complessa, caposaldo della letteratura epica e di tutta la letteratura occidentale.

Datare un poema epico non è semplice. La sua composizione viene attribuita nella regione della Ionia Asiatica e nei secoli ha subito un processo di trasformazione e formazione, causato dai cambiamenti politici, sociali e culturali.

L’Iliade viene, normalmente, datata intorno al 750 a.C., ma la fase orale, durante la quale è stata tramandata solamente cantando viene datata tra il 1200 e l’800 a.C.

Cicerone affermò che la sua trascrizione venne richiesta molto prima, ma la prima edizione viene fatta risalire all’epoca ellenistica.

Struttura dell’Iliade

L’Iliade è divisa in 24 libri, che, insieme, contano 15.696 versi. Ciascun libro è contrassegnato con una lettera maiuscola dell’alfabeto greco.

Iliade

Iliade

L’Iliade: periodo storico

Il poema racconta 51 giorni dell’ultimo anno della Guerra di Troia. Si tratta di una guerra realmente accaduta, facente parte delle antiche guerre dei micenei, i cui eventi furono tramandati e ricordati dai popoli attraverso gli anni.

Iliade

Iliade

La campagna militare in questione rappresenta il periodo di massima espansione micenea all’interno del Mediterraneo.

I Micenei avevano appena conquistato l’isola di Creta e puntavano ad espandersi ulteriormente verso Oriente.

Pensate che quelli raccontati in tutta l’Iliade sono solamente gli ultimi 51 giorni dell’ultimo anno di una Guerra che è durata dieci anni. Non viene menzionata tutta la Guerra, né gli avvenimenti che sono avvenuti in precedenza.

I personaggi principali dell’Iliade

La Guerra di Troia vide fronteggiarsi gli Achei e i Troiani. Nell’Iliade appaiono dalla parte degli Achei: Achille, il protagonista della storia, figlio della Dea Teti e di Peleo, il più forte e valoroso guerriero acheo, Agamennone, re di Argo e di Micene, Aiace Oileo, Aiace Telamonio, Calcante, Diomede, Elena, Macaone, Menelao, Mirmidoni, Nestore, Odisseo e Patroclo.

Elena è la moglie di Menelao, sorella di Castore e Polluce, figlia di Zeus e di Leda. Secondo la narrazione la sua bellezza è la causa della Guerra di Troia.

Dalla parte dei Troiani, invece, appaiono: Andromaca, Asteropeo, Cassandra, Deifobo, Dolone, Ecuba, Eleno, Enea, Ettore, Glauco, Pandaro, Paride, Priamo, Reso, Sarpedonte.

Inoltre, appaiono che aiutano gli Achei o i Troiani: Eris, Afrodite, Apollo, Ares, Artemide, Dione, Latona, Scamandro, Atena, Poseidone, Era, Efesto, Ermes, Teti, Zeus, Peone, Iride, Ebe, Moire.

La trama

Sono nove anni che Achei tentano di distruggere Troia. L’Iliade inizia con l’Ira di Apollo, scatenata da Crise che non restituisce ad Agamennone sua figlia Creseide. È l’inizio della fine della Guerra di Troia.

Iliade

Iliade

Dopo questo avvenimento, Menelao e Paride si scontrano, ma Paride viene protetto da Afrodite che lo aiuta a fuggire.

Achille, infuriato con Agamennone è sul punto di ritirarsi dalla guerra e aveva designato come suo successore Patroclo, il cui compito era quello di rafforzare e incoraggiare l’esercito.

Ma Patroclo viene ucciso da Ettore. Achille interviene facendosi fabbrica da Efesto una nuova armatura e cavalca incontro a Ettore. I due si affrontano, ma Achille vendica Patroclo uccidendo Ettore.

A seguire ci sono i canti che narrano il funerale di Patroclo. Subito dopo giunge da Achille Priamo, padre di Ettore, che lo supplica di ridargli il corpo del figlio. Achille, impietosito dai racconti di Priamo restituisce il corpo del figlio al padre.

Article Tags:
·
Article Categories:
Letteratura

Comments are closed.