Dic 16, 2023
62 Views
Commenti disabilitati su Calabria
0 0

Calabria

Written by

L’Italia è divisa in 20 regioni, ognuna delle quali con capoluogo, province e caratteristiche peculiari. Oggi vediamo la Calabria, conosciuta come la punta dello stivale.

Calabria: introduzione

La Calabria è una delle regioni italiane a statuto ordinario e conta circa 1 milione 850 mila abitanti. La regione è anche conosciuta come la punta dello stivale.

Non si sa con certezza da dove deriva il nome Calabria. Si pensa esso possa derivare dal greco Kalon Brion, che significa abbondanza di ogni bene. Oppure potrebbe derivare da Calabri, che significa abitanti delle zone rocciose.

Confini

La Calabria è una regione dell’Italia meridionale e confina solamente con la Basilicata a nord. Lo Stretto di Messina la divide, invece, dalla Sicilia.

Calabria

Calabria – Cartina

La regione è bagnata, oltre che dallo Stretto di Messina, dal Mar Ionio a est e dal Mar Tirreno a ovest.

Capoluogo e province

Il capoluogo di regione è Catanzaro. Le altre province sono Cosenza, Crotone, Vibo Valentia e Reggio Calabria.

I comuni, invece, sono 404.

Calabria: territorio (15.221,90 km2)

Il territorio è prevalentemente collinare (49,2%). Il resto del territorio è montuoso, per il 41,8%, e solamente il 9% è pianeggiante. Le zone pianeggianti sono situate lungo le coste.

La regione divide con la Basilicata l’Appenino Lucano e il Massiccio del Pollino. Gli altri monti più importanti sono l’Appennino Calabro, il Massiccio della Sila e l’Aspromonte. Le cime più alte sono il Monte Serra Dolcedorme (2.267 m), il Cozzo del Pellegrino (1.987 m), il Montalto (1.956 m) e il Monte Botte Donato (1.928 m).

I fiumi principali sono il Crati, il Neto, il Tacina, il Savuto, l’Alli, il Corace e il Trionto. Sono tutti molto brevi, vista la vicinanza tra le cime dei monti e il mare.

I laghi più importanti sono tutti artificiali e sono l’Ampollino, l’Arvo, il Cecita, l’Angitola e il Passante.

Le coste sono frastagliate e per la maggior parte alte e rocciose.

La Calabria condivide con la Basilicata la più grande area protetta d’Italia: il Parco Nazionale del Pollino. Ci sono anche altri parchi naturali nella regione: il Parco Nazionale del Sila e il Parco Nazionale dell’Aspro Monte.

La regione ha due isole: l’Isola di Cirella e l’Isola di Dino.

Clima

Lungo le coste il clima è mediterraneo, mentre sulle montagne è prevalentemente continentale, con inverni rigidi ed estati miti.

Calabria

Calabria

Calabria: storia e popolazione

Nella regione ci sono tracce della presenza umana sin dal Paleolitico.

La regione fu colonizzata dai greci che fondò numerose città lungo le coste. Nell’entroterra, invece, c’era la popolazione dei Bruzi.

Successivamente la zona fu occupata dai romani. Con la caduta dell’Impero Romano la regione, come il resto del sud Italia, fu occupata in sequenza dai Bizantini, dai Normanni, dagli Svevi, dagli Angioini, dagli Aragonesi e dai Borboni.

Nel 1861 entrò a far parte del Regno d’Italia.

La maggior parte della popolazione è concentrata lungo le coste. Gli abitanti della Calabria si chiamano calabresi.

Calabria: economia

L’agricoltura è un po’ carente a causa della conformazione del territorio e della carenza d’acqua. Si coltivano principalmente ulivi, vite, agrumi e ortaggi. I più famosi sono il Peperoncino di Soverato e la Cipolla rossa di Tropea.

L’allevamento è principalmente di ovini e caprini.

La pesca al pesce spada è una delle tradizioni più antiche della Calabria.

Le industrie più importanti sono quelle petrolchimiche, metalmeccaniche, chimiche, farmaceutiche, boschive, conserviere, dolciarie, termoelettriche ed energetiche.

Il turismo è prevalentemente balneare.

Bandiera e Stemma

La bandiera della Calabria ha uno sfondo blu con la scritta Regione Calabria in oro. Al centro c’è uno stemma rotondo con quattro simboli: il laricio, il capitello dorico, la croce bizantina e una croce potenziata.

Calabria

Calabria – Bandiera

Article Tags:
·
Article Categories:
Geografia

Comments are closed.