Giu 21, 2023
122 Views
Commenti disabilitati su L’articolo
0 0

L’articolo

Written by

L’articolo è una parte variabile del discorso, che solitamente precede un nome, lo accompagna e va d’accordo con esso. Esso si divide in determinativo, indeterminativo e partitivo.

Cos’è l’articolo

L’articolo è la parte variabile del discorso, generalmente sta davanti al nome, concordando con esso e aiutando chi legge a riconoscerlo.

Articolo

Articolo

Il fatto che esso concorda con il nome vuol dire che articolo e nome hanno sempre lo stesso genere e lo stesso numero. Nel caso dei nomi invariabili, ovvero quelli che rimangono invariati anche cambiando genere e numero, l’articolo gioca quindi un ruolo fondamentale. In questi casi, infatti, esso aiuta a riconoscere il genere e il numero del nome invariabile.

In altri casi, quelli in cui un nome ha due o più significati, l’articolo aiuta a capire quale significato dobbiamo attribuire a quella parola. Ad esempio lama: la lama è quella del coltello, mentre il lama è l’animale. Il nome è invariato, ma l’articolo dà il senso al discorso.

Preciso, generico o indefinito

Un altro compito dell’articolo è quello di stabilire il senso del nome che precedono. Esso può essere:

  • Preciso: la stella più grande.
  • Generico: una stella del cielo.
  • Indefinito: delle

Classificazione

Gli articoli si dividono in:

  • Determinativo: sono quelli riguardanti il senso preciso e si riferiscono a una persona, un’animale o un oggetto preciso.
  • Indeterminativo: sono quelli riguardanti il senso generico e si riferiscono a una persona, un’animale o un oggetto generico.
  • Partitivo: gli articoli sono solitamente di numero singolare. Quando si riferiscono a un numero indefinito e imprecisato sono partitivi.

L’articolo determinativo…

Gli articoli determinativi accompagnano un nome preciso di persona, animale o cosa. Essi sono:

  • Singolare maschile: il lo, l’.
  • Singolare femminile: la, l’.
  • Plurale maschile: i, gli.
  • Plurale femminile: le.

Quando si usa l’articolo determinativo?

  • In riferimento a una persona, un’animale o una cosa che conosciamo (ti piace la mia macchina nuova?)
  • Per parlare di una cosa che abbiamo già nominato nella frase precedente.
  • Per indicare persone, animali o cose precise (La storia del Piccolo Principe).
  • Per indicare cose uniche (Il Lazio, l’Italia).
  • In riferimento a una classe o un gruppo (Le zanzare sono insetti).
  • Davanti ad alcuni nomi propri: opere d’arte (La Gioconda), giornali (Il Mattino), soprannomi (Giulio il Secco), nomi geografici (La Sardegna, il Tevere), cognomi (I Rossi).

Non si usa l’articolo determinativo davanti ai nomi propri (La Maria, La Giovanna). Vale lo stesso per i nomi propri di città: non si dice “la Firenze”. Tuttavia, i nomi propri di città vogliono l’articolo determinativo se seguiti da un aggettivo qualificativo: la Firenze rinascimentale.

… e indeterminativo

Gli articoli indeterminativi accompagnano un nome di persona, animale o cosa poco conosciuto e indefinito. Essi sono solamente singolari:

  • Maschile: uno, un.
  • Femminile: una, un’.
    Articolo

    Articolo indeterminativo

Per fare il plurale si utilizzano gli articoli partitivi dei, degli, delle (delle farfalle, dei bambini) o gli aggettivi indefiniti alcuni, alcune (alcune farfalle, alcuni bambini).

Solitamente gli articoli indeterminativi si usano quando si parla di qualcosa o qualcuno per la prima volta o in riferimento a un concetto o un’idea (Una persona ha bussato alla mia porta, un cane è sbucato davanti alla mia macchina, sto cercando una macchina nuova).

L’articolo partitivo

L’articolo partitivo indica una parte del nome che precede. Ad esempio, dicendo delle caramelle intendiamo un po’ di caramelle, non tutte.

Un altro uso è quello di aiutare gli articoli indeterminativi a formare il plurale (come abbiamo detto in precedenza).

Per formare gli articoli partitivi uniamo la preposizione semplice di con gli articoli determinativi:

  • Maschile singolare: del, dello.
  • Maschile plurale: dei, degli.
  • Femminile singolare: della.
  • Femminile plurale: delle.

Del e dello, quindi, si utilizzano nei casi degli articoli determinativi lo e gli (dello sciroppo). Del e dei si usano, invece, nei casi degli articoli determinativi il e i (del caffè, dei biscotti). Della e delle, infine, si utilizzano nei casi degli articoli determinativi la e le (della marmellata, delle caramelle).

Article Categories:
Letteratura

Comments are closed.