Mag 18, 2023
663 Views
Commenti disabilitati su Le lingue del mondo
0 0

Le lingue del mondo

Written by

Gli esseri umani utilizzano il linguaggio per comunicare tra di loro, eppure non è un linguaggio universale. È stimato che esistono circa 7000 lingue parlate nel mondo, senza considerare i dialetti.

Lo studio delle lingue e della loro diffusione e divisione è molto importante. Esso ci dice molto in termini di come si sono sviluppate le diverse civiltà e di come esse hanno interagito tra di loro. Inoltre, lo studio delle lingue è molto importante negli ambiti geostorico, geopolitico, culturale e sociale.

Le lingue del mondo e i diversi alfabeti

Le lingue parlate per essere trascritte hanno bisogno degli alfabeti. L’alfabeto non è lo stesso per tutte le lingue del mondo.

<yoastmark class=

Storicamente ci furono civiltà che hanno attraversato lunghe fasi orali prima di trascrivere la loro lingua. Prima degli odierni alfabeti ci sono stati quelli ideografici e sillabici.

Furono i Fenici i primi che scomposero la lingua parlata in suoni minimi, i fonemi, trascritti con i grafemi.

L’alfabeto più utilizzato al mondo oggi è quello latino (quello che utilizziamo noi).

Come si classifica una lingua

Esistono diversi criteri che studiosi e linguisti utilizzano per dividere le circa 7000 lingue parlate nel mondo. Uno di questi è geografico. Un altro è in base al numero di persone che parla una determinata lingua.

Quest’ultimo divide le lingue su dieci ordini di grandezza, a partire dalle più parlate, con oltre un miliardo di persone a quelle con zero parlanti. Queste sono le cosiddette lingue morte. Nella classificazione sono comprese anche le “seconde lingue” parlate, ad esempio, nelle ex colonie.

C’è poi il criterio della classificazione in base alla famiglia linguistica, come ad esempio la famiglia delle lingue romanze, anche conosciute come neo latine, le quali derivano tutte, appunto, dal latino.

Ci sono ulteriori classificazioni che dividono le lingue per morfologia, sintattica o areale.

Le famiglie linguistiche

La divisione per famiglie linguistiche è la più utilizzata e accreditata. Le lingue della stessa famiglia hanno caratteri comuni e per lo più discendono da una stessa lingua madre.

Famiglie linguistiche

Diffusione delle lingue neo latine

C’è, ad esempio, la famiglia indoeuropea, che comprende le sottocategorie: indoiranico, tocarico, anatolico, armeno, albanese, slavo, baltico, ellenico, italico, germanico e celtico.

La famiglia indeuropea comprende la maggior parte delle lingue parlate in Europa. La sottocategoria, cosiddetta italica, ad esempio, è quella che parliamo e conosciamo meglio. Essa comprende il latino e i dialetti minori e tutte le lingue odierne che ne sono derivate. Quelle che conosciamo come lingue neo latine o romanze: l’italiano, lo spagnolo, il francese, il portoghese, il rumeno, il catalano, il romancio, il creolo haitiano e l’occitano.

L’inglese: la lingua internazionale

Gli esseri umani hanno trovato nei secoli diversi modi per comunicare tra di loro, durante i loro scambi commerciali, sociali e culturali. Tuttavia, nel periodo storico della globalizzazione si è sentita l’esigenza di trovare una lingua internazionale che potesse essere utilizzata e capita da tutti.

Questa è l’inglese, scelta principalmente per la sua diffusione in ambito tecnologico. Essa è anche la lingua più parlata al mondo, ma ciò solo dopo che essa è diventata la “lingua globale”.

Fino al XIX secolo la lingua considerata globale era il francese. Solamente dopo le due guerre mondiali e dopo l’importante posizione geopolitica assunta dagli Stati Uniti l’inglese è diventata la lingua utilizzata a livello internazionale.

Le lingue più parlate al mondo

Senza considerare la funzione di lingua globale dell’inglese, la lingua più parlata al mondo è il mandarino (cinese). Ciò è dovuto al numero demografico cinese. La nazione, infatti, è quella con il numero maggiore di abitanti al mondo.

Lingue del mondo

Cinese Mandarino

L’inglese e il cinese mandarino sono le uniche due lingue al mondo a superare il miliardo di persone parlanti. Esse sono seguite dall’hindi, con oltre 600 milioni di parlanti, e dallo spagnolo, con oltre 500 milioni di parlanti.

Article Categories:
Geografia

Comments are closed.