Ago 5, 2023
238 Views
Commenti disabilitati su I moti della Terra
0 0

I moti della Terra

Written by

Sapete perché possiamo vivere il fenomeno dell’alternarsi del giorno e della notte e quello dell’alternarsi delle quattro stagioni nel corso di un anno? Sono i moti della Terra a renderlo possibile. La Terra gira su stessa attorno al suo asse e, allo stesso tempo, gira intorno al Sole.

I moti della Terra

I moti della Terra, o movimenti della Terra, principali sono due: moto di rotazione e moto di rivoluzione. Entrambi sono ciclici.

Il moto di rotazione ha come conseguenza l’alternarsi del dì e della notte. Il moto di rivoluzione, invece, ha come conseguenza l’alternarsi delle quattro stagioni: primavera, estate, autunno, inverno.

L’alternarsi del dì e della notte – Moto di rotazione

La Terra ruota su stessa intorno al proprio asse in senso antiorario, ovvero da ovest verso est. L’asse terrestre che attraversa il pianeta da un polo all’altro è inclinato di 23’27’, rispetto alla perpendicolare del piano terrestre.

Moti della Terra

Moto di rotazione

Anche se noi non percepiamo questo movimento la velocità è incredibile e non è uguale in ogni punto del globo. La Terra ruota più velocemente sulla linea dell’equatore, dove la velocità è di 1668 km/h.

Spostandosi verso i poli la velocità diminuisce gradualmente, fino ad arrivare ai poli, dove è esattamente 0. Per questo motivo in questi due punti del pianeta è possibile sperimentare il fenomeno del dì e della notte che durano sei mesi.

La durata di un intero giorno si può misurare in due modi diversi:

  • Giorno sidereo: è di 23 ore, 56 minuti e 4 secondi. Esso corrisponde al tempo reale tra due passaggi consecutivi di una stella fissa sopra lo stesso meridiano.
  • Giorno solare: è leggermente più lungo del giorno sidereo ed è mediamente di 24 ore. Esso corrisponde al tempo reale tra due passaggi del Sole sopra lo stesso meridiano.

Moti della Terra: altre conseguenze del moto di rotazione

Oltre all’alternarsi del dì e della notte possiamo sperimentare altre conseguenze del moto di rotazione.

  • Possiamo osservare lo spostamento degli altri corpi celesti nell’arco delle ventiquattro ore: la luna, i pianeti, le stelle.
  • Le maree sono un altro effetto dei moti della Terra.
  • Forza di Coriolis: un effetto del moto di rotazione è lo spostamento delle masse d’acqua e di aria.
  • I venti.

L’alternarsi delle quattro stagioni – Moto di rivoluzione

Oltre che a girare su stessa, la Terra gira anche intorno al Sole, in quello che è chiamato moto di rivoluzione.

Moti della Terra

Moto di rivoluzione

L’orbita disegnata da questo percorso non è circolare, ma leggermente ellittica e la distanza media della Terra dal Sole è di 149.600.000 km.

La durata di un intero anno può essere misurata in due modi diversi, così come avviene con il giorno:

  • Anno sidereo: è di 365 giorni, 6 ore, 9 minuti e 6 secondi. È la durata media di un’intera orbita terrestre intorno al sole.
  • Anno solare: è di 365 giorni, 5 ore, 48 minuti e 46 secondi. È il tempo reale tra due passaggi consecutivi del Sole sullo Zenit dello stesso Tropico.

Anche la rivoluzione avviene in senso antiorario e la velocità di questo movimento è di 30 km al secondo. Grazie al moto di rivoluzione possiamo sperimentare l’alternarsi delle quattro stagioni.

Moti della Terra: altri movimenti terrestri

La Terra si muove, anche se per secoli si è pensato fosse immobile al centro dell’universo. Ma i moti di rotazione e di rivoluzioni non sono gli unici moti della Terra.

Tra i moti millenari del pianeta terra c’è la precessione degli equinozi. Questo movimento consiste nel fatto che l’asse terrestre disegna un doppio cono in un arco temporale di 25.768 anni. Per capire questo movimento basta pensare alla Terra come una trottola che ruota sul suo asse.

Inoltre, l’asse terrestre varia anche la sua inclinazione, la quale passa da 22’30’ a 24’40’ nel corso di 41.000 anni.

Article Categories:
Geografia

Comments are closed.