Gen 26, 2023
379 Views
Commenti disabilitati su Genetica di base
0 0

Genetica di base

Written by

Oggi parliamo di genetica. Si tratta della scienza che si occupa dello studio dei meccanismi di ereditarietà. Tramite questi meccanismi (come vedremo) avviene la trasmissione delle caratteristiche biologiche, definiti caratteri genetici, da una generazione alla successiva. Vediamo come può aiutarci a capire l’evoluzione umana e la sua storia.

Genetica di animali e vegetali

Quando si parla di genetica e di trasmissione di caratteri genetici da una generazione all’altra questo vale sia per le specie animali che per quelle vegetali.

Senza distinzione infatti relativamente alla categoria vivente, questa scienza studia il genoma, ovvero il corredo genetico di informazioni degli organismi. I componenti di questo corredo genetico sono i cromosomi e i geni, definiti anche unità funzionali ereditarie.

genetica e dna

In questo articolo vediamo com’è strutturato il DNA

Nei prossimi paragrafi vi spiegheremo nello specifico che cosa sono i geni, i cromosomi, ma in particolar modo che cos’è il DNA, com’è strutturato e come può aiutarci a capire l’evoluzione delle specie viventi.

I geni

I geni sono segmenti di DNA. Da loro dipende la sintesi di una proteina che permette di creare il carattere ereditario. Tale carattere ereditario verrà poi trasmesso di generazione in generazione attraverso la riproduzione.

All’interno delle cellule ci sono poi delle strutture, dette cromosomi, che contengono questi segmenti di DNA di una persona. Ogni cromosoma può contenere centinaia o addirittura migliaia di geni, ma ogni cellula umana definita “normale” contiene 23 coppie di cromosomi per un totale di 46.

Cosa c’entrano le proteine con la genetica?

Parliamo ora di questa proteina contenuta all’interno dei geni. Si tratta di un importante materiale contenuto all’interno del nostro organismo, di solito citato principalmente quando si parla dei blocchi di costruzione dei muscoli o dei tessuti connettivi.

Le proteine infatti sono necessarie per la produzione di enzimi, che sono a loro volta proteine più complesse che svolgono una funzione di controllo e creano tutte quelle reazioni e processi chimici che vanno a strutturare il funzionamento dell’organismo umano.

genetica ricerca dna

La genetica studia il DNA e le sue mutazioni.

La proteina contenuta nei geni permette un processo chimico di sintesi volto alla trasmissione dei caratteri genetici durante la riproduzione. Ecco perché è una componente così importante.

Storia della genetica

Ma come nasce la scienza della genetica? Facciamo un piccolo passo indietro e andiamo nella seconda metà dell’ottocento, quando un biologo boemo (Gregor Mendel) inizia a fare esperimenti sulle piante. Mendel voleva dimostrare che utilizzando parti di una pianta insieme ad un’altra nel processo riproduttivo ne nasceva una terza simile ad entrambe o uguale a soltanto una delle due.

Tramite questi suoi esperimenti il biologo studio ed istituzionalizzò tre leggi che oggi portano il suo nome e che sono le leggi alla base dello studio della genetica.

genetica e mutazioni

Dopo Mendel, la genetica ha fatto grandi passi e oggi è lo strumento scientifico per cercare di creare nuove mutazioni

La storia di questa scienza prosegue poi nel ‘900 quando alcuni scienziati condussero degli esperimenti sulla riproduzione del moscerino dell’aceto. Andando avanti nel tempo (anni ’40) si inizia a riconoscere la base fisica dell’ereditarietà ed è qui che nasce la genetica molecolare.

Fu però negli anni ’70 che vennero impiegate le prime tecniche di biologia molecolare per andare a manipolare il materiale genetico e sviluppare quella che poi sarebbe diventata l’ingegneria genetica. E da questo momento in poi che nasce lo studio delle mutazioni genetiche nella speranza di poter ricostruire DNA specifici, prodotti in laboratorio, che portino alla luce nuove specie viventi.

L’utilizzo della scienza, nella fantascienza

Lo studio della genetica, anche da parte di semplici appassionati, ha dato vita a tante storie di fantascienza che renderebbero la mutazione genetica uno strumento volto a distruggere l’essere umano o a potenziarlo.

Si tratta ovviamente solo di storie, ma senza Mendel e i suoi studi sulla pianta di pisello forse oggi non sarebbero mai nati grandi miti del fumetto come ad esempio Hulk o Spider-Man.

Article Categories:
Scienza

Comments are closed.