Mar 28, 2023
225 Views
Commenti disabilitati su Il codice civile
0 0

Il codice civile

Written by

In questo articolo vi parliamo del codice civile. Per chi fosse completamente ignaro dell’argomento possiamo intanto anticiparvi che parleremo di tutte quelle norme giuridiche che vengono raccolte in codici relativamente ad una determinata materia.

Che cos’è il codice civile?

Ma quindi, che cos’è il codice civile? Si tratta dell’insieme di leggi ordinarie create con la finalità di disciplinare interi settori in una determinata materia d’azione. Infatti oltre all’ambito civile, la giurisdizione di ogni paese prevede anche un ambito penale è un ambito di navigazione.

Concentrandoci sulla materia civile, possiamo identificare il codice di cui stiamo parlando come il nucleo centrale delle norme dedicate al diritto privato. In quest’ambito si parla di persone e famiglia, successioni, proprietà, obbligazioni, lavoro e tutela dei diritti.

il codice civile

Cos’è il codice civile? Scopriamolo qui

La normativa di questo codice viene completata da alcune leggi speciali che vengono emanate di volta in volta per andare a gestire particolari settori inerenti il diritto privato. Ad ogni modo, tutti i codici sono approvati con una legge ordinaria e soggetti al controllo legittimo della corte costituzionale. Come tali possono essere modificati con leggi ordinarie.

Come si applica?

Il codice civile prevede quindi che le norme in esso contenute vengano applicate relativamente alla disciplina a cui le norme si riferiscono (e a casi similari). L’obiettivo è quello di colmare l’esistenza di vuoti normativi o lacune giuridiche presenti all’interno del testo costituzionale.

Ecco che il codice civile ha due caratteristiche principali. La prima è definita legis. In pratica se vi è una lacuna essa può essere colmata andando a ricorrere alla disciplina di materia analoga.

il codice civile

Come si applicano le leggi? Vedilo qui

La seconda invece è denominata iuris. Ovvero quando non ci sono regole che disciplinano casi come quello in oggetto, la legge fa ricorso ai principi generali dell’ordinamento giuridico e va a fare una nuova interpretazione tramite le norme vigenti.

Queste caratteristiche sono solo del codice civile. Quando si parla di penale, per legge vi è divieto di analogia. In questi casi denominati “speciali” di lacuna a livello penale si interviene in modo diverso.

Il codice civile e l’interpretazione della legge

Cosa vuol dire quindi interpretare un testo di legge? Perché il codice civile non è univoco per ogni caso che si presenta di fronte al legislatore? Per rispondere a queste domande dobbiamo capire che chi lavora in ambito legale deve decidere che cosa ritiene che il testo che sta analizzando e utilizzando per risolvere una causa possa essere effettivamente significativo per la soluzione del caso.

Per questo motivo l’interpretazione della legge può essere letterale nel caso in cui si segua il senso vero e proprio di ciascuna parola all’interno della legge presente nel codice.

il codice civile

Spesso l’interpretazione della legge è importante per l’applicazione della stessa.

Però poi ci sono anche l’interpretazione logica che va a valutare di individuare la ratio ovvero lo scopo del legislatore, e quella sistematica. In questo caso si attribuisce alle disposizioni di legge un significato che le rende compatibili con il caso in oggetto.

C’è poi un’ultima interpretazione che è quella storica che ha come obiettivo quello di ricercare l’intenzione del legislatore al momento storico in cui è stata emanata la legge.

Deroga e sospensione

Le leggi all’interno del codice civile possono essere derogate o sospese in ambito giuridico. Questo perché spesso capitano contrasti tra norme di tipo diverso. Nel caso in cui una legge venga derogata, essa viene sostituita da una nuova norma.

Questo non significa che la norma utilizzata precedentemente non possa più essere applicata in altri casi. Significa che per quel determinato caso ne viene utilizzata una nuova costruita sulla falsariga della preesistente.

Una legge si definisce invece abrogata quando non la si potrà mai più riutilizzare in futuro. Simile alla delega invece la sospensione dell’applicazione di una norma. Questo significa che tale legge presente nel codice potrà essere utilizzata in un secondo momento sempre per lo stesso caso, ma che per un determinato periodo non è applicabile su singole categorie o zone.

Article Categories:
Storia

Comments are closed.